Una delle cose che la musica mi ha insegnato e regalato è che non si smette mai di imparare e scoprire. Una catena che spinge a trascendere e apprendere. È questa curiosità che ti salva e ti cambia la vita, ogni volta che la sperimenti. Ti obbliga a metterti in dubbio e quindi in gioco, a essere umile per essere sempre al servizio di un vero mistero; a farti incuriosire qualsiasi cosa accada, ad ascoltare e ascoltarti, a essere pronto a imparare, da tutto e da tutti.

La musica non è nata come linguaggio a se stante ma come forma di trascrizione. Anzi la musica è l’unica forma di trascrizione del tutto, dell’universo esistenziale che va dalla scienza alle esperienze umane ed emotive. È così forte e importante da essere l’unica forma d’arte in grado persino di trascrivere se stessa. Tolstoj diceva che la musica è la stenografia dell’emozione. Dirò di più, la musica trascrive tutto: è nata per trascrivere i suoni della natura, è diventata nello scorrere dei secoli persino un modo per tradurre opinioni, anche sociali o religiose. La musica si “trascrive” ogni volta che viene eseguita: quando ad esempio suono al pianoforte un brano di Bach, immediatamente ciò che eseguo diventa trascrizione, pur non cambiando nemmeno una nota dello spartito, e la ragione è semplice: Bach non aveva nemmeno lontanamente potuto immaginare il suono del pianoforte moderno. Per questo il primo cd di questo album e dedicato proprio al principio della trascrizione. La trascrizione è la natura stessa della musica.

Il secondo cd contiene la Serenata per archi in Do Maggiore di Ciaikovsky. È una composizione magnifica che rimane incredibilmente poco frequentata. Anche questa Serenata è una forma di trascrizione e scoprirete perché.

Ezio Bosso

ezio bosso stradivarifestival

 

CD 1
[ 1 ]
ALESSANDRO MARCELLO - JOHANN SEBASTIAN BACH - EZIO BOSSO
Adagio
[ 2]
PYOTR ILYICH CIAIKOVSKY- EZIO BOSSO
Ottobre, da Le Stagioni, Op.37a
[ 3 ]
EZIO BOSSO
In Her Name, The Sea Rain
[ 4 ]
JOHANN SEBASTIAN BACH
Arioso, dal Concerto per clavicembalo e archi in fa minore, BWV 1056
[ 5 ]
EZIO BOSSO
Split, Postcards from Far Away (The Tea Room)
[ 6 ]
JOHANN SEBASTIAN BACH - ALEXANDER SILOTI - EZIO BOSSO
Preludio in si minore BWV 855a n. 18
[ 7 ]
EZIO BOSSO
Rain, In Your Black Eyes
JOHN CAGE
4′33″ 
[ 8 ] I 
[ 9 ] II 
[ 10 ] III

Ezio Bosso: pianoforte (tranne tracce 8-10) e direzione d’orchestra
StradivariFestival Chamber Orchestra

CD 2
PYOTR ILYICH CIAIKOVSKY
Serenata per archi in Do Maggiore, Op. 48
[ 1 ] 
Pezzo in forma di sonatina: Andante non troppo - Allegro moderato
[ 2 ] 
Valse: Moderato - Tempo di valse
[ 3 ] 
Élégie: Larghetto elegiaco
[ 4 ] 
Finale (Tema russo): Andante - Allegro con spirito

Ezio Bosso: direzione d’orchestra
StradivariFestival Chamber Orchestra

Registrazione effettuata dall'1 al 3 febbraio 2018 presso l'Auditorium Giovanni Arvedi in Cremona

ezio bosso stradivarifestival

FaLang translation system by Faboba

© 2015 Ezio Bosso  - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.